bsd

Il progetto Hyperbola, nato come distribuzione GNU/Linux, sta per abbandonare il kernel Linux a favore di OpenBSD. Il nuovo sistema sarà rinominato HyperbolaBSD. Attualmente ancora in fase di sviluppo, la versione alpha sarà pronta entro settembre 2021 per i primi test. L’attuale Hyperbola basata su Linux-libre, invece, sarà supportata fino alla fine del ciclo di vita del kernel, previsto per il 2022.

Hyperbola, addio Linux

Conoscevo da tempo, anche se solo di nome,

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

A due mesi e mezzo di distanza torno a parlarvi di Hello, una distribuzione open source basata su FreeBSD, per parlarvi dei passi in avanti fatti dagli sviluppatori. Per chi non sapesse cos’è Hello e volesse saperne di più vi rimando all’articolo di novembre. TLDR? A seguire un breve recap.

Possiamo creare un sistema BSD, open source, che sia accogliente per chi è abituato ad un Mac? Qualcosa che funzioni out-of-the-box senza

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

La versione 2.0 di OpenZFS è stata ufficialmente rilasciata e, oltre alle novità tecniche, porta con sé una piccola rivoluzione. A partire da questo rilascio, infatti, anche il progetto ZFS on Linux viene rinominato OpenZFS e, di conseguenza, sia la versione per il pinguino che quella per FreeBSD condivideranno lo stesso repository. Novità che rende disponibili tutte le funzionalità del filesystem open source su entrambe le piattaforme.

OpenZFS 2.0: open source storage

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Nella guida di oggi vi mostro come utilizzare Syncthing, un programma open source di sincronizzazione P2P dei file. Permette di sincronizzare i propri file tra due o più dispositivi, anche se posti all’interno della stessa rete LAN. Come si legge sulla pagina GitHub ufficiale del progetto, uno degli obiettivi perseguiti è quello di rendere il programma accessibile universalmente. Funziona infatti, oltre che su GNU/Linux, anche su MacOS, Windows, FreeBSD, Solaris e

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Possiamo creare un sistema BSD, open source, che sia accogliente per chi è abituato ad un Mac? Qualcosa che funzioni out-of-the-box senza la necessità di perdere ore a configurare il sistema? La distribuzione Hello, basata su FreeBSD, nasce proprio sulla base di questi propositi e si concentra su tre aspetti chiave: semplicità, eleganza e usabilità.

Hello!

Quando si parla di attirare gli utenti abituati al Mac non si intende prendere un tema simile

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Sudo è forse uno dei programmi più utilizzati in assoluto sul pinguino. In ambito desktop viene sfruttato, di solito, solo per eseguire comandi come root, quando sono richiesti i privilegi di amministratore. Sudo, in realtà, è un comando molto complesso che, soprattutto in ambito server, permette configurazioni avanzate per la gestione dei permessi. Modificando il suo file di configurazione, di solito situato in /etc /sudoers, è possibile ad esempio impostare diversi

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Fish è una Shell intelligente e user friendly. Giunta alla versione 3.1.2, rilasciata lo scorso aprile, è dotata di molte funzionalità interessanti. Distribuita come software open source, è disponibile per GNU/Linux, BSD, MacOS e Windows.

Fish ovvero friendly interactive shell

Una shell è un programma che permette di interagire con il sistema operativo avviando, ad esempio, altri programmi. Fish offre un’interfaccia a riga di comando incentrata sull’usabilità e l’uso interattivo. Le caratteristiche principali

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Ecco gli ultimi aggiornamenti dal mondo BSD. In particolare, sono stati rilasciati alcuni aggiornamenti minori per GhostBSD e FuryBSD, due distribuzioni basate su FreeBSD che hanno come obiettivo quello di fornire la migliore esperienza desktop possibile. Disponibile anche la prima beta della prossima FreeBSD 12.2.

BSD: aggiornati FreeBSD e GhostBSD

Il rilascio di FreeBSD 13.0 è previsto entro marzo 2021. Intanto continua lo sviluppo di FreeBSD 12, con la pubblicazione della prima beta

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Vuls è un tool open source per sysadmin. Permette, infatti, di automatizzare la scansione delle vulnerabilità presenti in un sistema. È disponibile non solo per le principali distribuzioni GNU/Linux ma anche per FreeBSD. Ecco cos’è e come funziona.

Vuls vulnerability scanner

Tra gli oneri dell’amministratore di sistema, c’è il dover eseguire, quotidianamente, l’analisi delle vulnerabilità della sicurezza e l’aggiornamento del software. Per evitare tempi di inattività in un ambiente di produzione, è prassi

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

GNU/Linux e le distribuzioni BSD-based, sono sistemi operativi Unix-like. Hanno, tuttavia, moltissimi punti di divergenza. In questo articolo, ad esempio, vi ho introdotto la ports collection di FreeBSD. Oggi, invece, vi parlerò del differente modello di sviluppo delle distribuzioni.

BSD e Linux, modelli comparati

Per quanto riguarda GNU/Linux, come ben sapete, esistono due principali modelli di sviluppo delle distribuzioni. Parliamo di rolling release se tutti i pacchetti inclusi vengono aggiornati alla loro ultima versione,

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom