privacy

All’inizio di questo mese, diverse fonti online hanno iniziato a pubblicare articoli con titoli allarmanti, avvertendo i propri lettori circa il nuovo – presunto – pericolo per la privacy degli utenti del famoso software open-source Audacity, bollandolo come “spyware”. La questione – se fosse davvero così – sarebbe non poco allarmante. Non esistono infatti, ad…
Read more

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Google non si smentisce mai. Di recente, infatti, ha creato un nuovo metodo di tracciamento chiamato FLoC, lo ha inserito in Chrome e lo ha attivato automaticamente per milioni di utenti. Per non essere vittime di questo ennesimo tentativo da parte del colosso di Mountain View di ledere la nostra privacy, ci sono varie possibilità: non usare Chrome, modificare le impostazioni di sincronizzazione oppure installare l’addon Privacy Essentials di DuckDuckGo.

DuckDuckGo combatte

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Image by Gordon Johnson from Pixabay


Lo scorso Marzo c'è stato un importante annuncio da parte di Google che impatterà sul mondo della pubblicità sul web.

Google ha introdotto un nuova nuova tecnologia chiamata Federated Learning of Cohorts (FLoC), basata sul machine learning, pensata per sostituire l'uso di cookie di tracciamento a fini pubblicitari. Questa tecnologia è stata integrata all'interno di Google Chrome 89 ed è attualmente in fase di test. Secondo Google ,

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Una nuova estensione del browser blocca tutti i siti Web che utilizzano Google, Facebook, Microsoft o Amazon. Si scopre che rende più o meno inutilizzabile il Web moderno, e questo è il punto.

Questo è il titolo e il sommario di un articolo apparso su theverge.com. Il sito ci rivela come una nuova estensione per il browser Firefox è stata creata per bloccare tutti gli elementi delle pagine provenienti dai servizi Google, (altro…)

In questo articolo vi mostro come installare l’app di messaggistica open source Signal sulle varie distribuzioni GNU/Linux. Già l’anno scorso vi parlammo di come l’Unione Europea aveva comunicato ai propri membri di utilizzare questa app al posto di Whatsapp, per garantire la privacy delle comunicazioni interne.

Signal: messaggistica privacy focused ed open source

Signal è un’app di messaggistica istantanea, con crittografia end-to-end, nata nel 2013. La sua mission è garantire la sicurezza dei

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Il famosissimo produttore di hardware Dell inizierà a produrre laptop provvisti di un bottone privacy, il cui scopo è quello di disabilitare tutti i device che rientrano in quello spettro di competenze, sostanzialmente webcam e microfoni. Tutto questo, come racconta Phoronix, con un occhio particolare verso Linux, infatti un driver specifico per il Kernel è…
Read more

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Dell ha da poco effettuato il porting su GNU/Linux dei driver per abilitare la privacy a livello hardware di microfono e webcam. Questa funzionalità, ovviamente, sarà utilizzabile solo sui dispositivi che supporteranno tale tecnologia: i primi modelli sono attesi per il prossimo anno.

Dell tiene alla privacy dei propri utenti

Questo 2020, per fortuna, è quasi finito ma, con un colpo di coda, ci ha portato in un nuovo lockdown molto simile a

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Da qui a pochi giorni il nuovo Edge arriverà sui sistemi GNU/Linux. Come vi abbiamo già anticipato in questo articolo, il browser di Microsoft arriverà prima sotto forma di developer preview. In questi giorni è stato pubblicato uno studio che evidenzia come il browser del colosso di Redmond sia il peggiore, rispetto alla concorrenza, in termini di rispetto della privacy. Non molto incoraggianti neanche i risultati di Firefox. Molto bene Brave

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Tor, come molti di voi sapranno, è un sistema che permette a quanti ne fanno uso di rendersi anonimi in rete. Per garantire davvero il proprio anonimato, tuttavia, è necessario seguire una specifica condotta. Alcune azioni compiute sul web, infatti, potrebbero andare ad inficiarne il corretto utilizzo. Ecco cosa fare per difendere pienamente la propria privacy online.

Tor: cosa fare e cosa non fare per proteggere la propria privacy

Molti associano Tor solo

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

CryptPad è un’alternativa open source ai servizi per l’ufficio (docs) e cloud di Google. Permette di creare documenti, source code, presentazioni e tanto altro, in maniera del tutto anonima, proteggendo i propri dati grazie ad un robusto meccanismo di cifratura lato client.

Cryptpad, editing collaborativo cifrato

L’unico vero (grande!) vantaggio rispetto alla concorrenza è il rispetto della privacy che il servizio garantisce ai propri utenti. Tutti i contenuti immagazzinati in CryptPad, infatti, sono

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom