APT

Qualche giorno Linus, il famoso youtuber del canale Linus Tech Tips, ha pubblicato un video nel quale documentava la sua tragicomica esperienza con l'installazione di Steam su Pop!_OS. 

Linus, durante l'installazione di Steam su Pop!_OS si è imbattuto in un bug dovuto ad un pacchetto malformato di Steam presente nei repository della distro e, forse complice la sua inesperienza, non si è accorto del messaggio di errore che gli era stato palesato

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Il 14 agosto 2021 è stata rilasciata Debian GNU/Linux 11.0 (Bullseye). Per aggiornare è sufficiente editare il file /etc/apt/sources.list e sostituire nei repository normali buster con bullseye, mentre per il repository security buster/updates con bullseye-security (finalmente non ci sarà più confusione). Per questo passaggio è consigliabile utilizzare l’editor nano. Per essere più pratici vediamo una…

Leggi il contenuto originale su Debianizzati.org

In questo articolo vi parlerò della cache di apt, del motivo per il quale viene utilizzata e soprattutto vedremo come fare per ripulirla. Il sistema che utilizzerò per gli esempi è Linux Mint con XFCE come desktop environment. Il tutto è comunque riproducibile su Debian o qualsiasi altra derivata come Ubuntu, Deepin o altre.

Apt-get, puliamo la cache

Apt-get è uno strumento a riga di comando per gestire pacchetti, e può essere considerato

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Ubuntu 20.04, e derivate, sono stati rilasciati da pochissimo. Un “problema” riscontrato da molti utenti è l’impossibilità di installare i pacchetti deb, con un doppio click sulla relativa icona. In questa mini-guida per neofiti vi spiegherò come ovviare a questo problema.

Ubuntu 20.04 Focal Fossa: come installare facilmente i deb package

deb è lo storico formato dei pacchetti, utilizzati dalla distribuzione Debian e dalle sue derivate. Installare un programma distribuito con questo formato

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Uno degli strumenti davvero importanti per il successo di una distribuzione Linux è il suo sistema di gestione dei pacchetti (package manager). Tanto fondamentale da poter associare un certo package manager ad una distribuzione (e tutte le sue derivate) e viceversa. Giusto per fare qualche esempio (ben conosciuto): apt (advanced package tool) di Debian, e…
Read more

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!


Lo scorso Gennaio su Launchpad è stato pubblicato un blueprints in cui un utente sosteneva un piano di migrazione da APT a Snap per la prossima versione di Ubuntu.
Questo blueprints è recentemente salito alla ribalta a causa di uno YouTuber che ha ripreso la notizia sul suo canale.

La notizia è stata segnata anche ad Alan Pope, Community Manager at Canonical, che su Twitter è intervenuto per fare chiarezza sulla vicenza.

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Era solamente la scorsa settimana quando vi raccontavamo della vulnerabilità relativa ad apt, il package managed di tutte le distribuzioni Debian e derivate, scoperta e risolta in tempi brevissimi ed oggi siamo a parlare di una nuova vulnerabilità, stavolta relativa ad un altro package manager (PEAR) relativo ad un altro ambito (il linguaggio di programmazione PHP), che è ancora allo studio.

Il tutto è nato con questo thread Twitter:

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Il 22 gennaio scorso, ossia tre giorni fa, Max Justicz ha pubblicato un interessante articolo nel quale mostra come sia possibile ottenere i privilegi di utente root per eseguire codice arbitrario mediante l’utilizzo del tool apt.

apt è il comando standard attraverso il quale, letteralmente da decenni, è possibile installare programmi su sistemi Debian e derivati (quindi Ubuntu, Mint e via dicendo). Ebbene, Justicz ha identificato una falla attraverso la quale è

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Lo scorso anno una delle novità di Ubuntu 16.04 LTS è stata l’introduzione del comando apt. In realtà una versione precedente di apt è stata rilasciata nel 2014, ma ce ne siamo accorti tutti solo quando ci è stato detto di usare apt install nome-pacchetto al posto di apt-get install nome-pacchetto, modus operandi a cui eravamo abituati. Vi potreste chiedere qual è la differenza fra i comandi apt-get e apt. O anche: che necessità

Leggi il contenuto originale su Linux – Pinguini per caso

Nonostante sia una problematica ad oggi piuttosto insolita, nelle installazioni Ubuntu con partizioni di sistema limitate può capitare che, ad un certo punto, lo spazio sul disco (o sulla partizione /) termini del tutto. Tralasciando i file personali, il “grosso” del sistema operativo sono i file eseguibili (ovvero tutti i programmi) tuttavia, soprattutto su installazioni di lunga data o su sistemi che hanno subito più avanzamenti di versione, anche le dipendenze non più

Leggi il contenuto originale su Linux – ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia